Mercato immobiliare: dal 2015 finalmente la ripresa

 

Proprio così: La profonda crisi che ha accompagnato il mercato immobiliare negli ultimi anni (caratterizzandosi con una continua flessione del numero delle compravendite) ha finalmente invertito la progressiva tendenza al ribasso registrando nel 2014 un tasso di crescita dell'1,6%, con un totale di compravendite immobiliari pari a 594mila, come riportato dall'ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica: ente di ricerca pubblico italiano specializzato in censimenti e indagini sociali ed economiche).

La percentuale di compravendite nelle grandi città, rispetto ai paesi ed ai centri urbani minori, è stata maggiore con dei picchi al rialzo che hanno raggiunto il 2,9% rispetto ai 7 anni precedenti.

Anche i primi mesi del 2015 hanno registrato un ulteriore incremento delle transazioni immobiliari con un valore di +1,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Maggiore erogazione di mutui

L'inversione di tendenza è stata ulteriormente favorita dalla maggiore fiducia dei risparmiatori, incoraggiati dai tassi sui mutui più vantaggiosi. Ciò è stato reso possibile grazie all'operazione effettuata dalla BCE (Banca Centrale Europea) consistente nell'acquisto di titoli a partire dal mese di Marzo 2015, per 18 mesi consecutivi, al ritmo di 60 miliari di euro al mese, per un totale di 1000 miliardi di euro.

Questa consistente immissione di liquidità sul mercato, da parte della BCE, sta agevolando in modo considerevole l'erogazione dei mutui da parte delle banche e degli istituti di credito, verso coloro che intendono acquistare casa!

Con gli attuali tassi di interesse arrivati ai minimi storici, le offerte di mutuo a tasso fisso e variabile da parte di banche ed intermediari fioccano, offrendo i prodotti migliori per attirare nuova clientela in cerca del finanziamento più vantaggioso.

Prospettive

Considerato il fatto che l'inversione di tendenza è solamente agli inizi, il 2015 sembra essere il momento più propizio per decidere di investire nel mattone: acquistare immobili oggi lascia presagire che nei prossimi anni essi acquisiranno ulteriore valore, divenendo a tutti gli effetti degli ottimi investimenti.

 

---
Written by: Riccardo Penati

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Chiudi