Arriva l'estate...

 

Arriva l'Estate: teniamo i nostri figli lontani dalle droghe e dall'alcol

Durante l'estate, con più tempo a disposizione, molti ragazzi decidono di provare alcol o droghe per la prima volta, oppure ne fanno uso più spesso o più pesantemente.

Prima che la pausa estiva prenda il via, per i genitori sarebbe molto saggio affrontare il discorso droga e alcol con i figli.

Non c'è davvero tempo da perdere. Affrontate il discorso durante la cena il più presto possibile o radunate la famiglia per una discussione straordinaria.

Secondo la ricerca attuale, ciò che funziona per ridurre la droga o l'abuso di alcol è rendere molto chiaro che dai propri figli ci si aspetta che si astengano da droga o alcol. Non importa quante volte vostro figlio sbuffa quando affrontate questo punto. Sappiate che un minor numero di ragazzi usano droghe e alcol dopo che i genitori rendono ben chiare le loro aspettative per una vita senza droga. Aiuta molto anche quando entrambi i genitori si presentano come un fronte unito su questi punti, sia che vivano nella stessa casa o meno.

Non c'è davvero tempo da perdere. Riprendete il discorso durante la cena il più presto possibile o radunate la famiglia per una discussione straordinaria.

Basta ricordare questo: ogni volta che un giovane perde la vita in un incidente causato da alcol o droga, la famiglia avrebbe voluto impostare e far rispettare con più severità le norme in materia di abuso di sostanze.

 

Le dieci azioni da fare

Dovremmo iniziare subito a proteggere i nostri figli. Ecco dieci azioni importanti.

1. Bere alcolici e drogarsi, parliamone con i nostri ragazzi

All'inizio di ogni vacanza da scuola, parlate del bere alcolici e dell’abuso di droghe con i vostri ragazzi. Siate molto precisi sulla vostra aspettativa che si asterranno dal bere o dall’uso di droghe. Non “bere poco”, non “fumare una canna ogni tanto”, ma niente e in nessuna circostanza.

Non ci sono eccezioni. Ogni genitore dovrebbe avere questa discussione con i propri figli. Se pensate che vostro figlio non indulgerà nelle droghe o nel bere alcolici perché sta facendo così bene a scuola o nello sport, ripensateci.

Date un'occhiata a questa storia di una madre il cui figlio ha perso la vita a causa di un’overdose di alcol. Ha detto che sapeva che suo figlio minorenne beveva, una volta ogni tanto, con i suoi amici, ma che gli è stato insegnato a non guidare quando si è ubriachi. Un sabato sera, però, incontratosi con gli amici, decisero di provare chi avrebbe potuto bere più alcol, più velocemente. Suo figlio, che era il primo della classe, decise di raccogliere la sfida. Tutti lo acclamarono mentre beveva tanto quanto poteva e poi inciampava, senza controllo. I suoi amici, quando si furono stancati del "divertimento" e non sapendo come gestire la cosa, infine, chiamarono l’ambulanza, quando il suo respiro divenne irregolare. Troppo tardi per salvare il ragazzo. Sua madre si rammarica di non essersi presa più cura mettendolo in guardia dai pericoli del bere o la possibilità di un’overdose da alcol.

2. Non lasciamo che i nostri figli adolescenti vadano a feste dove c’è alcol a disposizione

Non lasciate che i vostri figli adolescenti vadano a feste dove viene servito alcol e non consentite che l’alcol venga servito a casa vostra. Spiegate loro che se sono in compagnia di altri che bevono alcolici o che si drogano, sarà molto difficile per loro di rimanere sobri, quindi devono scegliere di abbandonare la festa quando cominciano le bevute o l'uso di droga.

La probabilità che vostro figlio adolescente andrà a una festa dove viene servito dell'alcol è molto alta. Avrete bisogno di battere a fondo questo punto con i vostri figli e far capire che ci si aspetta da loro di abbandonare la festa e non cercare di rimanere sobri quando tutti gli altri intorno stanno bevendo.

È meglio assicurarsi che prendano un telefono in modo che possano chiamare casa per farsi venire a prendere.

Una recente indagine condotta da un’assicurazione e da un’associazione di studenti contro le decisioni distruttive (SADD) ha rivelato che il 37% dei genitori permette agli adolescenti di bere con loro. Il quindici per cento dei ragazzi ha detto che sono stati autorizzati a tenere feste dove è stato servito dell'alcol e il 47% ha detto che è stato permesso loro di andare a feste dove è stato servito alcol.

Se non volete che i vostri figli bevano, dovreste renderlo chiaro come il sole in modo che la vostra richiesta sia ben superiore al permissivismo che trovano intorno a loro.

 

3. Tenete aperta la discussione e prendersi cura

Chiedete se avevano visto dei loro amici ubriachi, cosa ne pensavano e come avrebbero potuto gestire meglio la situazione. Rispettare i loro punti di vista e cercate il più possibile di tenere aperta la discussione.

In questi giorni, "vedere" i loro amici ubriachi o abusare di droghe comprende i social media. È comune per i giovani inviare le proprie foto mentre festeggiano.

 

4. Assicuriamoci che rimangano fuori da veicoli se il guidatore è sotto l'influenza di droghe o alcol

Dovete fare in modo che i ragazzi vi possano chiamare tranquillamente, giorno e notte, se hanno bisogno di un passaggio a casa. In questo modo potranno tornare a casa in tutta sicurezza, senza guidare ubriachi o rifiutarsi di avere un guidatore ubriaco in auto, in barca o su un altro veicolo.

Una mamma ha detto a suo figlio: "Se guidi, non bere. Se bevi, non guidare. Preferisco venirti a prendere a tutte le ore a una festa che non alla polizia, all’ospedale o all’obitorio."

 

5. Conoscere sempre dove sono i nostri figli con chi sono e chi sono i loro amici

Una donna che ha allevato sua nipote negli anni della scuola, ha detto che ha evitato problemi chiudendo la dispensa che conteneva il liquore quando usciva di casa, dicendo ai vicini quando la ragazza sarebbe stata a casa da sola. Quando lei e suo marito portavano la ragazza dai suoi amici, si facevano dare i numeri di telefono dell’amico e dei suoi genitori. Dice la nonna: "Ora che è all’università, dice che non le piaceva tutto questo, ma sa che noi eravamo preoccupati per la sua sicurezza."

La pressione dei loro coetanei è un fattore significativo nei giovani che cominciano ad abusare alcol o droghe. Come prova, i mezzi d’informazione riportano storie di gruppi di ragazzi arrestati a feste dove c'era un sacco di alcol e droga.

 

6. Indichiamo loro l’influenza dei media

Discutete con i vostri ragazzi i film, le canzoni, i video musicali, gli show televisivi, il comportamento di celebrità e i siti web che possono influenzare il modo in cui i giovani guardano il bere alcolici e l'uso di droga.

Uno studio ha dimostrato che gli adolescenti (10-14 anni), in media, hanno guardato per più di quattro ore l’abuso di alcol nei film, con molti giovani che ne hanno visionato più di otto ore. Quei ragazzi che sono stati esposti all’abuso di alcol sullo schermo hanno due volte in più la probabilità di iniziare a bere e il 63% hanno più probabilità di progredire nel bere come spugne.

Non si può impedire l'esposizione dei vostri figli a queste influenze, ma una conversazione di buon senso su come queste esperienze possono influenzare il loro pensiero può aiutare a proteggerli dall’essere influenzati da queste immagini di ubriachezza, uso di droghe e attività distruttiva.

 

7. Rimaniamo in contatto con i nostri figli

Quando le famiglie cenano insieme cinque volte alla settimana o più, i rapporti tra genitori e figli sono più vicini e questo si traduce in minore abuso di sostanze.

Assicuratevi di spegnere la televisione e di focalizzare l'attenzione sulla comunicazione tra i membri della famiglia.

Non permettete che visitatori, messaggini SMS o telefonate disturbino questo tempo insieme. Qualsiasi modo possibile mantenga un forte contatto tra voi e i vostri figli, aiuterà a prevenire l'uso di droghe o alcol.

Trovate il modo di rimanere in contatto con tutte le frequenti attività della famiglia, soprattutto nelle vacanze scolastiche e nelle feste. Un modo semplice per iniziare è cenare con i vostri bambini di cinque sere a settimana.

 

8. Diamo un riconoscimento e premiamo i nostri ragazzi

Premiateli per quelle volte che rifiutano la pressione dei loro coetanei e rimangono sobri, quando i loro amici hanno bevuto. Anche premiarli per realizzazioni come la finitura di una classe o di un progetto. Invitateli a discutere di problemi che possano essere venuti in su mentre erano con gli amici. Premiare non deve significare denaro. Può voler dire dare loro più privilegi, aiutarli a raggiungere un obiettivo che è significativo per loro o anche solo lodandoli direttamente o davanti altri membri della famiglia.

 

9. Aiutiamoli a partecipare in attività che amano

Aiutate i vostri figli in attività molto più interessanti che andare fuori a bere, come ridipingere le loro stanze, imparare un nuovo sport o interessi personali come la scrittura o la fotografia. Ecco alcuni suggerimenti specifici:

• Assistere a concerti, eventi musicali, fiere d'arte e musei con vostro figlio e guardate ciò che lo attrae. Ci sono molti tipi di musei, tra cui quelli di storia naturale, d’arte, ecc.

• Aiutate vostro figlio a trovare sbocchi sportivi come partite di basket o calcio, scherma, atletica, nuoto o arti marziali.

• Fornite i materiali per le attività che lui o lei ha indicato con entusiasmo. Materiali per l’arte, un telescopio, attrezzature da calcio o una racchetta da tennis.

• Partecipate a progetti creativi a cui lui o lei sono interessati. Rendeteli partecipi alle cose su cui lavorate: aerei o auto telecomandate, progetti artistici, oppure scrivere un racconto, una canzone o creare un video insieme.

• Brevi gite come picnic in un parco vicino, camminare a piedi lungo una spiaggia, la partecipazione a un concerto o delle escursioni a piedi.

• Coordinate con i vicini o gli amici che hanno figli adolescenti a tenere delle feste senza droga e alcol.

Anche un piccolo investimento di tempo e di spesa da parte vostra può portare grandi benefici quando il vostro ragazzo si rende conto che il divertimento non deve coinvolgere per forza droghe o alcol.

Cominciate queste attività quando i vostri figli sono bambini e continuatele quando sono ragazzi.

 

10. Diamo un buon esempio

Date un buon esempio ai vostri figli bevendo poco o per niente. Va da sé che non si dovrebbero usare droghe. Utilizzate i farmaci solo ed esclusivamente secondo quanto prescritto dal medico e rendetelo chiaro.

Come si gestisce l'alcol e gli stessi farmaci è molto più importante di quanto si possa pensare. Milioni di ragazzi sotto i 18 anni vivono in una famiglia con un alcolizzato. Si può dare un buon esempio a molti, inclusi i nostri figli.

 

Tocca a noi

Non sottovalutate la vigilanza necessaria ad ottenere che il vostro ragazzo attraversi la sua adolescenza senza alcol né droga. Potrebbe essere necessario superare la sua curiosità sul bere alcolici o prendere droghe; la pressione dei coetanei o di altri ragazzi che non vogliono essere gli unici che non abusano di sostanze o magari il disinteresse di altri genitori.

Potrebbe essere la vostra influenza che salva la vita ai vostri figli o la vita di un altro bambino nel vostro quartiere. In realtà, non si può mai sapere quante vite si salvano quando si è vigili e determinati.

Grazie per aiutarci a mantenere i ragazzi sobri e sicuri.

 

Articolo courtesy of: Associazione di promozione sociale Narconon Sud Europa - Sito: narcononsudeuropa.org

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioni Chiudi